Come ogni anno, con l’arrivo dell’inverno e del periodo delle feste, inizio a pormi la domanda: “Cosa faccio quest’anno a Capodanno?”.
Così per concludere in bellezza un 2017 ricco di viaggi, stanca di trascorrere l’ultimo dell’anno in locali o discoteche, ho deciso di farmi un bel week end lungo fuori porta.

Vi chiederete, “Perché proprio Stoccarda?”.
Sarò sincera la scelta è ricaduta su questa città per un puro fattore economico.
Se da una parte c’era la voglia di non sprecare 3 giorni di ferie a casa, dall’altra il viaggio in India (di cui potete leggere qui) aveva pesato un po’ sul mio conto in banca.

Così, aperto il primo sito di comparazione voli e ricercato tutte le città d’Europa che mi passavano per la testa, sono giunta ad optare proprio per Stoccarda visto il costo very low cost.

Addobbi di Schlossplatz

 

Stoccarda

Stoccarda, è una delle città più grandi della Germania, si trova nel Sud, vicinissima alla Foresta Nera.
È conosciuta da tutti gli appassionati delle quattro ruote perché è la sede principale di due grandi case automobilistiche: Porsche e Mercedes.
La città è sempre in movimento, strapiena di persone soprattutto nella zona di Koenigstrasse, la via dello shopping.
Diventa deserta solo la domenica e i giorni festivi, quando: negozi, musei, ristoranti e chi più ne ha ne metta, sono chiusi.
Fate attenzione proprio a questo piccolo particolare, per evitare di subire un colpo basso proprio come è capitato a me.
Se decidete, infatti, di visitare Stoccarda un week end o durante le feste tenete presente che riuscirete a vedere tutto soltanto dall’esterno e che probabilmente faticherete anche a mangiare, complice anche il fatto che a Stoccarda i ristoranti hanno orari molto particolari e facilmente variabili.

Metro di Stoccarda

Cosa vedere

Schlossplatz (Piazza del castello)

È il vero centro della città, da qui potete iniziare il vostro tour a piedi e riuscirete a vedere la maggior parte delle attrazioni.
La piazza è immensa, la si raggiunge con la metropolitana che ha una fermata dedicata.
Quando sono uscita dalla metro sono rimasta a bocca aperta, fuoriuscire dal buio e ritrovarsi subito in uno spazio così amplio e luminoso, è magnifico.
Gigantesca, pulitissima, con i suoi giardini verde smeraldo a contrasto con i colori tenui dei palazzi sullo sfondo.
In questa piazza, si trovano importanti edifici storici dell’epoca rinascimentale, barocca e moderna.
Al centro della piazza c’è la Colonna del Giubileo (1841) sormontata dalla Concordia, la dea dell’armonia che guarda il Castello Nuovo con il suo mix di stili dal barocco al neoclassico passando per lo stile impero.
Il Castello Nuovo è imponente e di notte, illuminato, ha un fascino tutto suo.

 

Schlossplatz
Castello nuovo di notte

Kunstgebäude

Vicino a Schlossplatz si trova il Castello Vecchio, residenza originaria dei Conti e Duchi del Württemberg è oggi sede del Museo Storico del Land Württemberg.
Sul lato opposto della piazza si trova il Kunstgebäude un edificio utilizzato per le mostre d’arte contemporanea.
Riconoscibile per la presenza del simbolo dello Stato e di un cervo posto sulla cupola.
Molto intima e suggestiva la piazzetta in cui si trova l’ingresso al palazzo.
Per informazioni sul museo e le esposizioni, vi rimando al sito ufficiale.

Kunstgebäude di notte

I giardini del Castello

Fra il Kunstgebäude e il Castello Nuovo iniziano i giardini del Castello, dominati dal Teatro dell’Opera (questo il sito ufficiale).
Forse la cosa più bella che ho visto a Stoccarda sono proprio state le aree verdi, tutte perfettamente curate, danno alla città un’aria molto più vivibile.

Musicista a Kunstgebäude

La via dello Shopping

La Königstraße è la più lunga strada pedonale d’Europa, ricchissima di negozi di ogni marca, da Primark a Louis Vuitton, ce ne sono per tutti i gusti e tutte le tasche.

Passanti a Königstraße

Mercedes-Benz Museum

Basta vedere da fuori la struttura per farsi venire voglia di entrare, se poi siete anche appassionati di motori non potete saltare questa tappa.
Come ho scritto ad inizio articolo, la mia esperienza a Stoccarda non è stata delle più fortunate.
Avendo visitato la città il 31 dicembre e il 1° gennaio, i musei erano chiusi.
Mi permetto di riportare qui qualche informazione reperita su internet, mentre mi mangio le unghie di averlo visto solo dall’esterno.
Nel museo si ha la possibilità di rivivere tutta la storia della storica Mercedes.
L’edificio ha forma particolarissima simile ad un’elica, ricorda la forma del DNA –ed è firmato dagli architetti olandesi Ben van Berkel, Tobias Wallisser e Caroline Bos.
All’interno si trovano oltre 160 auto tra cui alcune storiche come: la Papamobile, la Merdes SL della principessa Diana e molte altre.
Sul sito del museo trovate tutte le info.

Mercedes Benz Museum

Porsche Museum

Altra casa automobilistica, che ha sede a Stoccarda, è la Porsche.
Anche questo museo è un gioiello dell’architettura moderna e all’interno raccogliere la storia della casa automobilistica.
Con un tour speciale vi è la possibilità di vedere la fabbrica dove nascono le vetture.
Anche per questa tappa vi rimando al sito.

Porsche Museum

Copyright atlanta.curbed.com

Giardino zoologico e botanico Wilhelma

Per quanto io non ami visitare gli zoo, a meno che non sia certa delle ottimali condizioni degli animali, questa è stata l’unica attività che ho trovato aperta il 1° gennaio perciò ho deciso di visitarlo.
Lo Zoologisch-botanischer Garten Wilhelma, è un connubio tra zoo e orto botanico.
La parte di piante e fiori merita veramente di essere vista, sono in mostra specie protette e piante rare e le serre in cui vengono esposte sono un’esplosione di colori.
Per quanto riguarda gli animali, mi avvalgo della facoltà di non rispondere, ripeto, sono contro gli zoo salvo rare eccezioni come può essere lo zoo di Fuerteventura (di cui parlo qui) in cui il benessere animale è assolutamente al primo posto.
Vi lascio comunque un riferimento al sito web.

Giardino zoologico e botanico Wilhelma

Torre della televisione

Poco fuori dal centro, in una meravigliosa zona verde, nascosta tra i boschi, si trova la torre della televisione.
Non c’è molto da dire, se non che è la prima torre televisiva costruita al mondo e che dall’alto dei suoi 217m la vista sulla città è spettacolare.
Vale veramente la pena fare un giro lassù e volendo c’è anche la possibilità di cenare nel ristorante a 200m da terra, un ‘esperienza sicuramente memorabile.
Questo è il link al sito per tutte le info dettagliate.

Parco della Torre della televisione
Panorama dalla Torre della televisione
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Error: Access Token is not valid or has expired. Feed will not update.
This error message is only visible to WordPress admins

There's an issue with the Instagram Access Token that you are using. Please obtain a new Access Token on the plugin's Settings page.
If you continue to have an issue with your Access Token then please see this FAQ for more information.