Taranto è una città della Puglia, la seconda per popolazione con 198.000 abitanti.

La sua posizione geografica la rende particolarmente affascinante.
Si affaccia sul mar Jonio, su un golfo che prende il suo nome, e si estende su due mari, il mar Piccolo e il Mar Grande.
La città vecchia è un’isola collegata alle due penisole da due ponti, di cui uno girevole, attraverso il quale passano le navi dal mar Grande entrano nel mar Piccolo e viceversa.
Il mare ha avuto sempre una grande importanza per Taranto, un rapporto tanto stretto da esserne vitale. Tutte le attività lavorative si sono incentrate su di esso e ancora oggi la pesca e la mitilcoltura sono ancora ampiamente praticate.
Fu prorpio dal mare che nel 700 a.c. arrivarono anche i suoi primi colonizzatori: gli spartani con a capo Falanto.
Nel periodo greco, Taranto diventò una città importante sotto ogni profilo artistico-culturale, tanto da diventare la culla della Magna Grecia.
Dopo la conquista della città da parte dei romani, nel 272 a.c., conobbe un periodo di decadenza e fu depredata delle sue ricchezze artistiche e umane.
Oggi la storia antica della città è racchiusa nel Museo Archeologico Nazionale, il MarTa.

Scopriamola in compagnia di: Maria Millarte

Maria Millarte è la travel blogger di Around me.
Tarantina nel cuore e nell’anima, innamorata della sua città dalla nascita, vi accompagnerà alla scoperta.

Presentati e raccontaci del tuo blog

Maria Millarte

Ciao Giorgia grazie per avermi dato la possibilità di parlare della mia città che in questo periodo è conosciuta più per le mille vicende dell’Ilva che per la sua grande bellezza storica, artistica e naturalistica.
Soffro per questo stato di cose che non trovano soluzioni definitive perché so che Taranto merita ben altro.

Ho 57 anni, felicemente mamma e soprattutto nonna; 12 anni fa ho deciso di far cambiare rotta alla mia vita.
Brevemente, ti dico, che mi sono iscritta all’università e mi sono laureata in scienze ambientali.
Ho viaggiato tanto con il camper in Italia e in Europa e ogni posto mi occupava sempre un pezzo del cuore con un’ emozione diversa.
Gli studi e i viaggi hanno fatto sì che vedessi con occhi differenti tutto ciò che mi circondava (appunto around me) e da questo è nato il desiderio di scrivere e far conoscere le mie sensazioni e le mie riflessioni.

Dove possiamo continuare a seguirti?

Se siete curiosi di leggere i miei  post vi lascio il link del mio blog www.aroundmemm.blogspot.it

Sui social network mi trovate su:
Facebook: AroundmeBlogdiMariaMillarte
Instagram: mariamillarte
Twitter: millarte
Google Plus: maria millarte

Veniamo al dunque: dacci dei consigli!

Spero di darvi i migliori consigli per vedere Taranto perché c’è davvero l’imbarazzo della scelta.
Io la amo e per me ogni suo angolo, ogni suo scorcio è meravigliosamente bello.

Cosa vedere a Taranto

Museo Archeologico Nazionale MarTa

Il MarTa, ubicato nel Convento di San Pasquale, è stato istituito nel 1887 per custodire i ritrovamenti archeologici che a Taranto e dintorni abbondavano.
Al suo interno possono essere ammirati reperti di valore inestimabile della storia antica greco-romana che permettono di fare un viaggio indietro nel tempo.
Nei fine settimana vengono organizzati eventi, visite a tema e laboratori per bambini.
Il Museo si trova in via Cavour 10, nella zona centrale della città, ed facilmente raggiungibile.
É aperto tutti i giorni dalle ore 8,30 alle 19,30.
L’ ingresso è gratuito fino a 18 anni e ricordatevi che la prima domenica di ogni mese l’ingresso è gratuito per tutti.
Sul sito ufficiale potete trovare tutte le informazioni utili.

Museo archeologico MarTa

Ponte girevole, Castello Aragonese e Tempio dorico

Dal museo consiglio di avviarvi a piedi verso la città vecchia (circa 200 metri) ed arrivare al ponte girevole.
Il ponte girevole è considerato il simbolo della città.
Alto 73 metri e lungo 400 metri, i due bracci si aprono solo in occasione del passaggio delle grandi navi dal mar Grande al mar Piccolo (e viceversa) e durante la processione per mare della statua del patrono S.Cataldo.
Inaugurato nel 1887, era una una struttura in legno, nel 1958 fu ricostruito completamente in metallo con funzionamento elettrico.

Alla fine del ponte girevole, sulla sinistra, si trova il Castello Sant’Angelo, meglio conosciuto come Castello Aragonese, dove ha sede la Marina Militare dal 1883.
Inizialmente era una fortezza normanna-svevo–angioina, tipicamente medievale.
Successivamente, il re Ferdinando d’Aragona decise di rinforzare le difese del suo regno e lo fece ricostruire.
Oggi  è possibile visitare il Castello Aragonese che è aperto tutti i giorni, festivi compresi.
Maggiori informazioni per le visite potete trovarle sul sito.

Attraversando piazza Castello, dal lato opposto, sono situate le due colonne di un tempio dorico a dimostrazione che la storia di Taranto è molto antica.
Un tempio che originariamente aveva 13 colonne sul lato lungo e sei sul lato corto.
Malgrado gli svariati studi, purtroppo, non si è potuto appurare a chi fosse dedicato il tempio.

Ponte girevole

Cosa fare ad Taranto

Tour con l’apecalessino

Se volete visitare tutto quello che vi ho descritto sopra e prolungare la visita nella città vecchia per vedere il duomo, gli ipogei,la Chiesa di San Domenico, la marina e girare negli stretti vicoli, vi consiglio vivamente di fare un tour sull’apecalessino, una vera novità per Taranto.
Per prenotarvi collegatevi al sito ufficiale.

La Settimana Santa a Taranto

La Settimana Santa è l’evento più importante per i tarantini.
Una tradizione molto suggestiva, emozionante e sentita, i cui riti risalgono al 1700, ai tempi della dominazione spagnola.
A partire dal giorno delle Palme, giorno in cui si assegnano le statue ai confratelli, è un susseguirsi di eventi e manifestazioni che culminano con l’uscita dei perdoni, la visita ai sepolcri, la processione della Madonna Addolorata che esce a mezzanotte dalla chiesa di San Domenico e la processione dei Misteri che dura un giorno e mezzo.
Non c’è un sito dedicato per avere più informazioni, solitamente prima del periodo pasquale vengono inseriti avvisi della programmazione sul sito del Comune di Taranto.

Settimana santa

Maria, grazie per averci fatto conoscere questo angolo d’Italia. A presto!

 

Condividi:

2 thoughts on “Taranto: da culla della Magna Grecia a città del mare”

  1. I do not even know how I ended up here, but I assumed this submit used to be great.
    I do not know who you might be but certainly you’re going to a well-known blogger if you are not already.
    Cheers!

  2. Your style is really unique compared to other people I’ve read stuff from.

    Thanks for posting when you’ve got the opportunity, Guess I’ll just bookmark this page.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Error: Access Token is not valid or has expired. Feed will not update.
This error message is only visible to WordPress admins

There's an issue with the Instagram Access Token that you are using. Please obtain a new Access Token on the plugin's Settings page.
If you continue to have an issue with your Access Token then please see this FAQ for more information.